Una truffa nata da un tweet: Musk e McDonald

Una truffa nata da un tweet sull’account ufficiale di Elon Musk dello scorso 25 gennaio ha coinvolto migliaia di persone e ha generato un immediato rimbalzo del +8% della famosa Memecoin; la dichiarazione in questione è stata:

“I will eat a Happy Meal on TV if @McDonald’s accepts Dogecoin”

La risposta di McDonald, attraverso il suo account ufficiale Twitter, non si è fatta attendere:

“Only if @teslan accepts Grimacecoin”

Il riferimento a Grimace, mascotte del gruppo McDonald dal 1980, ha innescato gli speculatori del mondo crypto, che ne hanno approfittato creando un token dedicato; questo settore infatti è pieno di opportunisti pronti a speculare sull’ignoranza altrui, infatti dopo poche ore dal tweet di Elon e dal retweet di McDonald è nato Grimace Coin (GRIMACE) mintato su Binance Smart Chain che sfruttando la risonanza mediatica (il prezzo del token è schizzato del +285% in poche ore), è riuscito ad imbonire gli ignari investitori nel più classico dei pump and dump, lasciandoli con in mano un token di nessun valore.

Questo dimostra quanto il mercato crypto sia ancora acerbo e immaturo e di quanti speculatori lo popolino alla ricerca di facili guadagni, uscendone però truffati.

Non dimentichiamoci di quanto accaduto a Novembre 2021 con lo scam di “Squid Game Token”, token creato sull’onda della fortunata e famosa serie di Netflix, con lo scopo di essere la valuta di un nuovo gioco on-line ispirato alla serie; nel momento in cui il token ha “crashato” erano oltre 40.000 (dato BSC Scan) le persone che detenevano il token e che hanno subito lo scam.

In questo panorama Confidence, con i suoi report e la sua Blockchain Intelligence, con i suoi analisti e la sua esperienza, può essere uno strumento efficace per la verifica di affidabilità del progetto.

#staysafejoinconfidence